Marco Conidi, una fantastica serata al Contestaccio

Marco Conidi 2

Il cantautore romano ha entusiasmato il pubblico del locale con un grande live show di altissimo livello e ricco di emozioni.

Testo e foto di Fabio SPAGNOLETTO

Il 15 ottobre al Contestaccio è stata la volta di Marco Conidi, grande cantautore romano doc e attore impegnato nel cinema d’avanguardia (degne di nota le sue partecipazioni in film come “Alì ha gli Occhi Azzurri”, “Diaz-Non Pulite Questo Sangue” e nella fortunata serie tv “Romanzo Criminale“).

Insieme a Bungaro e Rosario Di Bella, nel 1991 divenne noto al grande pubblico con il brano “E noi qui” con il quale vinse il premio della Critica al Festival di Sanremo di quell’anno. Dopo di allora una serie di fortunati album come “C’è in giro un’altra razza” del ’92 e “Stella di Città” del 1994

Proprio “Stella di Città” è il primo brano che Marco Conidi ha eseguito nel suo live al Contestaccio, trascinante brano che è la riuscitissima  cover di “Runway train”  della band americana  Soul Asylum, degli anni 90.

Quindi una serie di successi vecchi e nuovi che scaldano la platea fino ad “A Mano a Mano” di Rino Gaetano che è stato la colonna sonora del film “Allacciate le cinture” di Ferzan Özpetek.  Qui c’e l’omaggio di Conidi al cinema, italiano , sua altra grande passione, l’artista ha apprezzato parecchio questo film , lo ha visto piu volte, si è commosso e adora il brano incluso nella pellicola, “Ogni tanto adoro cantare le canzoni degli altri anche per cantarle tutti insieme”, dice al pubblico che non può far altro che annuire e lasciarsi trasportare dalle meravigliose note di questa canzone

Marco conidi 8

Marco Conidi con Edoardo Pesce

Conidi non dimentica le sue origini artistiche, esssendo nato e cresciuto  nei club  in Italia e in Europa, piccole realtà che lui è riuscito a oltrepassare raggiungendo traguardi importanti, dedica quindi il brano “Il Suonatore” a quei musicisti che attraversano ogni situazione di difficoltà  per arrivare , come traguardo finale a suonare in piccoli club di provincia;”una volta il musicista era considerato un lavoratore precario, oggi purtroppo è in compagnia di altre categorie a causa della crisi”…afferma, come dargli torto)

Seguono la bellissima, C’è in giro un’altra razza tratta dall’omonimo album del 1992 e via via gli altri brani, Din Don, Roma Capoccia,  Abbi cura di te, Ti do di me, Miracoli non se ne fanno ,Un’occasione bellissima, eseguita  in duetto  con  Edoardo Pesce , uno degli attori della celebre  e fortunata serie televisiva  Romanzo Criminale che Conidi ha chiamato simpaticamente sul palco.

Conidi, di una simpatia contagiosa e garbata  ha raccontato episodi della sua carriera  e condiviso i suoi stati d’animo con il pubblico  commovendosi in alcune fasi fino alle lacrime. Il pubblico ha cantato con entusiasmo insieme all’artista tutti i brani.

Conidi Band

Dopo l’encore di tre brani, “Non è tardi”, eseguita al festival di Sanremo 1993 ,”Alla Renella” e “ “Lella”, il pubblico non era ancora sazio ed ha reclamato un’altra serie di brani. Conidi  per non lasciare scontenti i suoi fan ha eseguito molto volentieri, tanti altri brani di successo, tra questi la splendida  Mr Brown, frutto di una grande produzione musicale  trentennale.

GALLERIA FOTOGRAFICA A CURA DI FABIO SPAGNOLETTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La SCALETTA

 

STELLA DI CITTA’

DALL’ALTRA PARTE DEL FIUME

RUVIDA E FRAGILE

NON FARTI VEDERE CHE TREMI

SEGNALI DI FUMO

CUORI SEPARATI

A  MANO A MANO

IL SUONATORE

C’E’ IN GIRO UN’ALTRA RAZZA

DIN DON

ROMA CAPOCCIA

ABBI CURA DI TE

TI  DO DI ME

MIRACOLI NON SE NE FANNO

UN’OCCASIONE BELLISSIMA

 

Encore ;   NON E’ TARDI, ALLA RENELLA, LELLA

 

 

 

 

 

A proposito di Fabio Spagnoletto

Fotografo e vicedirettore di RomaSuonaBene